Torna “Parla con lei”, Andrea Delogu: «L'amore al buio funziona»

Torna 'Parla con lei', Andrea Delogu:
di Donatella Aragozzini

Innamorarsi di una persona senza conoscerne l'aspetto, dopo aver osservato la sua vita e quella di altri due pretendenti attraverso le immagini in soggettiva catturate dalle telecamere che hanno sul petto. Parla con lei, il dating show condotto da Andrea Delogu, in onda il mercoledì alle 21.00 su FoxLife, dimostra che è possibile, visto che la prima edizione per qualcuno è stata galeotta.

Nella prima puntata abbiamo visto una novità: il single in cerca dell'anima gemella era un ragazzo gay.
«Sì, abbiamo cambiato registro. La scorsa edizione abbiamo notato che avevamo tanto pubblico maschile e quindi abbiamo voluto mischiare i generi. Questa volta ci sarà molto pepe, il romanticismo è rimasto, ma siamo tutti più liberi. Io stessa sono molto più rilassata, mi sento più padrona di casa».

Ci saranno altre puntate con partecipanti dello stesso sesso?
«Può darsi, finora abbiamo girato solo 5 delle 10 puntate previste, chi vuole candidarsi può seguire le indicazioni sul sito di FoxLife e sui miei canali social».

Chi chiede di partecipare al programma?
«Ci sono quelli che vogliono essere considerati dei fighi, perché tre persone ti corteggiano, e quelli timidi che davvero cercano l'amore. Tutti, comunque, a fine puntata tremano, perché finalmente si guardano in faccia».

Qualcuno ha trovato davvero l'amore grazie a voi?
«L'anno scorso si sono formate due coppie, lo sappiamo perché guardiamo su Facebook, su Instagram, siamo i loro stalker. Dopo questo ciclo di puntate faremo uno speciale per raccontare come sono andate a finire le cose».

Dal 228 settembre sarà impegnata anche nella nuova stagione di Stracult, su Rai2.
«Sì, la squadra sarà la stessa, con l'aggiunta di Fabrizio Biggio che già conduce la versione estiva. Uniamo le forze, anche perché quest'anno siamo stati promossi: andiamo in onda in seconda serata, dopo Nemo, in diretta».

E poi c'è l'appuntamento quotidiano con I sociopatici, su Radio2, ripartito ieri.
«Anche lì squadra che vince non si cambia, la radio mi piace perché sono libera di andare anche struccata o in pigiama».

Avrà altri impegni in questa stagione?
«No, ero soddisfatta di quello che è successo l'anno scorso e volevo affinarmi, prima di tentare nuove avventure».
Martedì 12 Settembre 2017, 08:44 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 09:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP