Sanremo, Cucciari ricorda Giulio Regeni

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 46
Geppi Cucciari tra risate e impegno. «Siamo abituati alle bugie. Tipo un anno fa è morto in Egitto un ragazzo italiano, Giulio Regeni, e non abbiamo capito ancora perché», dice la comica e conduttrice dal palco dell'Ariston ricordando l'omicidio del giovane ricercatore. 

E ancora: 
«Stasera io mi schiero dalla parte della donna: je suis patata bollente», dice schierandosi contro il titolo sessista di Libero sulla sindaca di Roma Virginia Raggi. «Giudicare una donna per quello che molti maschi vorrebbero in dono è sbagliato», ha detto l'attrice, che nel 2012 diede una scossa al festival con il suo appello per Rossella Urru, la volontaria italiana rapita in Algeria. Interviene Carlo Conti: «Scusate per quegli uomini cretini che fanno tante bischerate».

Solo risate e leggerezza, invece, quando fa sbarcare su Rai1 una versione satirica di C'è posta per te: la sigla è quella, la poltrona pure, e così la busta. Alla conduzione c'è Geppi, la protagonista è Maria de Filippi e la busta è per Carlo Conti. «Maria, è vero che presenti l'anno prossimo Sanremo?», chiede Geppi. E De Filippi: «Te lo dico in diretta, ciaone».
Domenica 12 Febbraio 2017, 00:38 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2017 11:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP