La televisione di Alfonso Signorini: «Reality cotti, avremo programmi sempre più estremi»

ARTICOLI CORRELATI
di Francesca Cicatelli

0
  • 159
L'irriverenza garbata. Alfonso Signorini si concede una nottata partenopea nel privè del teatro Posillipo accanto a Ghoulam e altri vip in occasione dell'inaugurazione della nuova stagione 2018 che introduce la New Sushi Lounge by Shinto. 
 

Chi vincerà il Grande Fratello Vip?
«Non lo so, vorrei che vincesse la persona più onesta e pulita. I giochi sono in atto e i concorrenti con forte personalità hanno vita più difficle come Carmen Di Pietro, scompagina i ruoli».

È in atto un rimpasto di miti con i reality?
«E' normale: i reality hanno sparato tutte le loro cartucce».

Non si stanno creano nuovi mostri?
«Non è il reality a crearli ma la televisione. Il problema è la materia prima». 

I litigi con Giulia De Lellis sono reali?
«Sì detesto la saccenza di chi è ignorante. Deve frenare la mula»

Il prossimo passo dei reality?
«Un passo sempre più estremo. Si arriverà all'ultimo dei taboo, come in America dove i fidanzati scoprono in diretta i loro tradimenti»

E lei è d'accordo?
«Non è contro la decenza. Non farei l'opinionista in quel caso»




 
Domenica 8 Ottobre 2017, 14:05 - Ultimo aggiornamento: 08-10-2017 14:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP