In Cilento ritornano i busker del Mojoca tra i festival più attesi dell'estate

Mojoca, moio della Civitella, artisti di strada
di Antonella Ambrosio

Ci sono lampare e palloncini accarezzati dal vento, gli occhi corrono veloci posandosi sulle gesta degli acrobati, sui disegni di chi gioca abilmente con il fuoco, sul volto malinconico delle statue animate, mentre passano di bocca in bocca sorrisi pieni di stupore. Se a luglio c'è Castellarte (dal 28 al 30, a Mercogliano in provincia di Avellino) ad agosto nuovo rendez vous di performance da strada, questa volta nel Cilento. Centro storico di Moio della Civitella, un borgo dove il palco sembra aprirsi in maniera naturale in ogni strada, e allora come fare a non immaginare proprio in ogni anfratto la scena perfetta per le esibizioni dei mitici busker.

Saranno veramente tanti anche quelli in arrivo al Mojoca, festival per gli artisti di strada dal 4 al 6 agosto. Acrobati, giocolieri, musicisti, clown, manipolatori, circensi, quel nugolo di virtuosi personaggi, fautori di una creatività emotiva. Undicesima edizione organizzata per rendere la rassegna molto fruibile, e concedere così ai visitatori la possibilità di ammirare il bellissimo borgo salernitano e godere in contemporanea di tutti gli spettacoli. Esibizioni suddivise in due sezioni, quelle del cartellone principale e quelle della sezione Off. Dalle 21 fino alle 2 del mattino, 23 gli spettacoli in programma. Laboratori previsti invece dalle 17 con sezioni per i più piccoli, tra bolle giganti, giocoleria, teatro, hula hop, acrobatica, danza del ventre.

Un assaggio di Mojoca e del sua straordinaria spettacolarità qui
Mercoledì 26 Luglio 2017, 14:06 - Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 23:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP