New York, addio al circo Barnum: con l'ultimo spettacolo è calato il sipario

ARTICOLI CORRELATI
Addio circo Barnum. Per una volta lo spettacolo non continua. Dopo 146 anni cala il sipario sul "più grande spettacolo del mondo". Il proprietario del Ringling Bros. e Barnum & Bailey Circus l'aveva annunciato a gennaio e così è andata. Lo show ha chiuso per sempre con uno spettacolo andato in scena domenica a New York. Il circo chiude per una serie di ragioni: il calo di pubblico combinato con gli alti costi di gestione, oltre alle battaglie con i gruppi per i diritti degli animali. «Non c'è una sola motivazione per la chiusura», aveva detto a inizio anno Kenneth Feld, presidente e CEO di Feld Entertainment. «E' stata una decisione molto difficile per me e per tutta la famiglia».
 
 

L'azienda aveva dato la notizia ai dipendenti dopo gli spettacoli a Orlando e Miami. Il circo, con i suoi animali esotici, i costumi sgargianti e gli acrobati che sfidavano la morte, è stato un intrattenimento amatissimo negli Stati Uniti a partire dalla metà del 1800. Allora Phineas Taylor Barnum mise su uno spettacolo itinerante con tanti animali e tante stranezze (esibiva ad esempio una schiava dicendo che aveva 161 anni e che era la ex nutrice del presidente George Washington). Poi si unì al suo rivale James Anthony Bailey, creando una enorme struttura. Dopo la sua morte la gestione passò ai cinque fratelli Ringling, abili nella giocoleria. Durante tutta la prima parte del ventesimo secolo il circo Barnum si spostò in treno in lungo e in largo per l'America, allietando il pubblico di tutte le età. Poi, con l'arrivo di cinema, tv e videogiochi, l'interesse è andato mano a mano scemando fino all'annuncio della chiusura.
Lunedì 22 Maggio 2017, 16:24 - Ultimo aggiornamento: 22-05-2017 22:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP