L’Accademia Vesuviana del Teatro di Gianni Sallustro protagonista al Fringe Hart

Giovedì 11 maggio alle 21 l’Accademia Vesuviana del Teatro di Gianni Sallustro sarà protagonista al “Fringe Hart” festival organizzato dal cinema Hart di Napoli (via Crispi,33) e da Wunderkammer diretto artisticamente da Marialuisa Firpo e Diego Nuzzo; in scena lo spettacolo “Le felicissime peripezie amorose di Pullecenella Citrullo” con cui l’Accademia si propone di analizzare la Commedia dell’Arte.

Ritmo, comicità, frizzi, lazzi, allegria, giochi amorosi, balli e canti sono gli elementi che costituiscono lo spettacolo.“Prendete una delle maschere più popolari del teatro napoletano, - dice Sallustro - Pulcinella che vuole raggiungere la felicità a tutti i costi ed otterrete una serie di scene legate alla Commedia dell’Arte ed alle antiche storie napoletane che avevano per protagonisti le “guarrettelle” cioè i burattini”.

Il “Pulcinella”, complessivamente è uno spettacolo divertente, godibile, moralistico ed adatto ad un pubblico di età variegata: sia ai bambini, sia a chi fanciullo non lo è più da un pezzo.

In esso vi è l’intreccio dei personaggi che in una girandola di situazioni diverse prendono spunto da caratteri ben precisi, “copiati” dalla realtà quotidiana, nella quale - lo sappiamo – simili personaggi esistono davvero contribuendo a comporre il bizzarro e vario mosaico della vita.

Interessati i diversi linguaggi adoperati nello spettacolo:un dialetto quotidiano realistico usato normalmente in città per mettere in risalto una realtà quotidiana di oggicome   cinquecento anni fa; un linguaggio molto vicino alle forme melodrammatiche, soprattutto nelle scene più teatralizzate; un linguaggio tipico della tradizione contadina e un linguaggio corporeo, mimico e gestuale che contraddistingue i vari personaggi di quest’opera. La costruzione dei personaggi sarà il frutto di un allenamento vocale, e corporale, che fanno parte proprio di quel training che contraddistingue la formazione attoriale.

“Siamo molto contenti – continua Sallustro - di partecipare a questo festival che mette a confronto le realtà napoletane e campane che quotidianamente si confrontano con il difficile mondo del teatro. Per un gruppo di ragazzi che è sta lavorando ancora sulla propria formazione è una occasione unica di arricchimento. Abbiamo molto apprezzato lo splendido lavoro degli organizzatori del festival che speriamo possa diventare un appuntamento fisso con il pubblico”.

In scena ci saranno: Armando Abagnale, Emanuele Boccia, Federica Miriam Caiazzo, Anna Carrabs, Anthony Dylan Ciliberti, Ivan Cozzolino, Giada De Gennaro, Claudia Fusaro, Gennaro Fusaro, Vincenza Granato, Carmine La Marca, Ysenia Notaro, Andrea Palmese, Tommaso Sepe, Anna Trippa e Maria Gorizia Trippa.

I costumi sono di Costantino Lombardo, le acconciature di Luca Riccardi, l’ottimizzazione è di Marcello Radano, le coreografie sono di Maria Prisco e Felicia Duraccio, le elaborazioni grafiche sono di Ciro Pellegrino. La regia è di Gianni Sallustro. La comunicazione dell’Accademia Vesuviana del Teatro è curata da Roberta D’Agostino. Media Partner Mydreams il portale dello spettacolo.


biglietto d'ingresso € 12,00
per info 0817613128
Lunedì 8 Maggio 2017, 20:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP