In punta di piedi da Castellammare a Berlino

di Titti Esposito

In punta di piedi dalla provincia di Napoli a Berlino. Alla XV edizione del Tanzolymp, qualche giorno fa, sul palco si sono alternati giovani artisti di quaranta nazionalità differenti. Fra questi 13 ballerine della scuola di danza del coreografo e ballerino Tony Martin di Castellammare.

La danza come lingua universale, il leit motiv dell'apputamento al quale hanno partecipato i giovanissimi talenti, portando a casa il plauso della giuria e la certificazione di categoria.

“Siamo entusiasti e davvero felici che le nostre allieve siano già state apprezzate in un così alto contesto internazionale e questo nonostante abbiano avuto davvero poco tempo per lavorare insieme e coordinarsi tra loro”- commenta Tony Martin che nel 2010 partecipò come ospite alla kermesse- ho personalmente ricevuto gli apprezzamenti di Oleksi Bessmertni, organizzatore della manifestazione e di Vladimir Vasiliev, leggendario danzatore russo e vero e proprio mito della danza mondiale”.

Un quarto posto per le ballerine della scuola stabiese, premiate insieme a quelle di Meledugno(Lecce) del centro diretto da Maria Rosaria Cimafonte.
Tecnica, attitudini, vitalità e qualità artistiche le doti premiate, come precisano i collaboratori di Tony Martin. 

"Devo ringraziare quanti ci hanno supportati in questa esperienza-conclude Martin- da Hazel Moore per le coreografie a Paky Cuomo per le musiche alle assistenti Alessia de Pascalis, Marianna Pagliara, Angela Pedone, Rachele Esposito ed Elena Spiezia, che hanno preparato le nostre giovani promesse della danza. Intanto lavoriamo per il Galà di danza di fine anno che ospiterà il solista del Bolshoi, Dimitri Antimov". 






 
Sabato 10 Marzo 2018, 18:07 - Ultimo aggiornamento: 10-03-2018 18:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP