«E se mi comprassi una sedia?»:
L'ironia dei retroscena dei film

di Francesca Cicatelli

Quasi un reportage ironico sulle difficoltà di produrre un film. In "E se mi comprassi una sedia?" opera sesta ddel regista Pasquale Falcone, in uscita in 36 sale italiane (a partire dall'11 maggio) è una sfida tutta campana e di autoproduzione Pragma production) e di icoche del teatro e del cinema napoletano che hanno abbracciato il progetto,compensando "la tax credit - amano ironizzare - con la tax amicis". Il titolo è un omaggio ad una risposta di Eduardo De Filippo a chi gli chiedeva consiglii su come muovere i primi passi a teatro e nel mondo dello spettacolo. Il film (costato 200 mila euro) ricco di provocazioni e citazioni, lancia una sfida al campione di incassi Checco Zalone, raccontando un pezzo d’Italia, quella della produzione cinematografica, i suoi bisogni ed i suoi sogni. Scritta, diretta e interpretata da Pasquale Falcone (“Amore con la S Maiuscola”, “Lista civica di provocazione”, “Io non ci casco”), la pellicola è impreziosita da tre amarcord tratte dai film “Cosi parlò bellavista”, “Miserie e Nobiltà” e da uno sketch di Massimo Troisi.
 

Nel cast volti storici del cinema ed emergenti: Gianni Ferreri, Tano Mongelli, Fabio Massa, Elena Baldi, Benedetto Casillo e Sergio Solli di nuovo insieme dopo 32 anni in un film, Nicola Acunzo, Salvatore Cantalupo, Rosaria De Cicco, Ernesto Lama e Pietro De Silva. Musiche originali dirette e orchestrate da Sandro Di Stefano, che danno ritmo alla pellicola grazie anche a due inediti che puntano a diventare tormentoni:  “Samanta, ma con l’h” e “Checco pensaci tu”.
Non si può lanciare una sfida a Zalone senza chiamarlo in causa. Ed è così che la sfida si tramuta in omaggio perché lo stesso Checco Zalone comparirà in maniera “indiretta”, in una video intervista rilasciata alla trasmissione “Niente di Personale” condotta da Antonello Piroso su La7. Prodotto e distribuito da Nicola D’Auria per Pragma, il film sarà nei cinema dall’11 maggio. Tutte le indiscrezioni e i retroscena del film girato tra Napoli, Cava e Ascea nelle videointerviste de Il Mattino.
 
Lunedì 8 Maggio 2017, 23:05 - Ultimo aggiornamento: 08-05-2017 23:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP