Premio Tenco a Ranieri, Capossela e Camanè

Massimo Ranieri
ARTICOLI CORRELATI
Vinicio Capossela (artista), il fadista Camanè e Massimo Ranieri (operatori culturali) sono i vincitori del Premio Tenco 2017, il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale.

Questa la motivazione per il premio al mattatore napoletano: «Juke-box, radio e televisione, prestigiosi teatri e cinema, non c’è mezzo o luogo di comunicazione che non abbia diffuso il patrimonio onnicomprensivo della sua musica conquistando ogni tipo di pubblico, come conviene solo ai grandi artisti. La sua straordinaria rivisitazione del repertorio della canzone di Napoli, sua città natale, esaltata dalla “nuova mediterraneità” di Mauro Pagani o dalla lettura jazz, fa di lui, al contempo, un grande divulgatore della tradizione e il prototipo di linguaggi espressivi del tutto inediti».

Il riconoscimento a Capossela è, invece, così spiegato: «Abbiamo assistito, nel dopo Tenco del 1989, alla partenza del suo viaggio. Un viaggio nella storia della musica e dell’uomo, nella geografia dell’anima e del mito inseguendo le suggestioni di correnti marine. Ci ha portato nei porti di Livorno, Amburgo e Atene; ha esplorato musiche di mare come il rebetico, la morna, il tango, la taranta; si è immerso nei miti di Melville e nel racconto di un viaggiatore come Céline. Il Premio Tenco non poteva essergli assegnato che nell’edizione intitolata alle Terre di Mare».

Infine il portoghese: «Il dado è l’anima e l’icona musicale di Lisbona, capitale di viaggi e di esplorazioni. Da quando, nel 2011, l’Unesco l’ha proclamato “patrimonio culturale immateriale dell’Umanità”, molti cantanti prestigiosi infilano nel loro repertorio qualche canzone di questo genere. Ma noi premiamo colui che è il cantante di Fado per antonomasia, l’erede naturale di Amália Rodrigues e Alfredo Marceneiro, la voce in grado di divulgare le emozioni e la poesia che la città di Lisbona tramanda da quasi secoli».

In linea con la scelta del Club Tenco di dedicare alle Terre di Mare tutte le iniziative del 2017, anche le scelte artistiche della rassegna che sarà ospitata dal teatro Ariston di sanremo dal 19 1l 21 ottobre sarà segnata da questo fil rouge. Si inizia con una serata dedicata ai vincitori delle Targhe Tenco di quest'anno: Claudio Lolli, Brunori Sas, Lastanzadigreta, Ginevra di Marco, Canio Loguercio con Alessandro D'Alessandro. Ancora da definire le date degli interventi di Camané, Vinicio Capossela e Massimo Ranieri. Previsto un convegno sui «Cantautori a scuola», centrato sui rapporti fra canzone d'autore e mondo didattico, in vista di un possibile progetto d'introduzione della canzone come materia di studio nelle scuole italiane dopo il confronto, per ora a distanza, tra il Club Tenco e il ministro Dario Franceschini su questo tema. 
 
Martedì 8 Agosto 2017, 17:44 - Ultimo aggiornamento: 08-08-2017 18:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP