“Leaving Neverland”, al Sundance un controverso “docu” su Michael Jackson

Michael Jackson
Un controverso documentario su Michael Jackson arriva al Sundance Festival. “Leaving Neverland”, diretto da Dan Reed, debutterà il prossimo 25 gennaio al festival in Utah dedicato al cinema indipendente nella categoria “special events”. Racconta la storia di due ragazzi ora trentenni che presumibilmente furono abusati sessualmente da Jacko quando avevano sette e dieci anni.

Il documentario, il cui nome è ispirato dal famoso ranch della popstar in California, è in due parti per una durata totale di 233 minuti. La famiglia di Jackson ha definito il documentario «un’altra lurida produzione in un tentativo patetico e oltraggioso di sfruttare e speculare su Michael Jackson». «Wade Robson e James Safechuck (le due presunte vittime) - ha fatto sapere un portavoce della famiglia - hanno testimoniato sotto giuramento che Michael non ha mai fatto nulla di inappropriato verso di loro». 
Giovedì 10 Gennaio 2019, 18:33 - Ultimo aggiornamento: 10-01-2019 18:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP