FestivalMann, Bertoncelli racconta la rivoluzione del rock del 1968

Si è tenuta oggi, nell'ambito del FestivalMANN/Muse al Museo, la presentazione in anteprima del libro “1968. Soul e Rivoluzione” dello storico del rock Riccardo Bertoncelli, intervistato da Federico Vacalebre. Il volume, pubblicato da Giunti Editore nella collana Gli anni d'oro del rock, racconta il 1968, l'anno più famoso dei '60 che è anche un anno cruciale nello sviluppo della nuova musica rock: i Beatles e gli Stones diventano «nuovi filosofi» del mondo giovanile, si affacciano i primi festival rock a preparare Woodstock e crescono formidabili talenti come Frank Zappa, Pink Floyd, Tim Buckley, Van Morrison e Led Zeppelin.

Domani 25 marzo la quinta giornata del FestivalMANN sarà dedicata alla musica con Massimo Bubola, e nel pomeriggio Cristiano Godano, Marina Rei, Paolo Benvegnù, Andrea Franchi, Alessandro Fiori che si esibiranno con tre performance ciascuno accanto ai capolavori del MANN. L'ultimo spettacolo della giornata vedrà insieme Alvin Curran e Ciro Longobardi. Per il teatro atteso in serata un grande protagonista della scena e della letteratura, Daniel Pennac. 

Il Festival proseguirà fino al 28 marzo con altri ospiti e spettacoli tra cui “Madamina, il catalogo è questo… L’opera buffa da Mozart a Offenbach” con uno straordinario Elio, nella doppia veste di narratore e cantante; “Napule è…n’ata storia”, concerto-spettacolo con Mariangela D’Abbraccio & Musica da ripostiglio; e il gran finale con Michael Nyman.
 
Sabato 24 Marzo 2018, 19:48 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2018 19:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP