Achille Lauro al Mattino, un ponte fra trap e samba

ARTICOLI CORRELATI
Tre album underground, una partecipazione a «Pechino express», ora il primo singolo per una multinazionale, «Non sei come me»: Achille Lauro (nome d'arte del rapper romano Lauro de Marinis, 27 anni) e il produttore Doms Edoardo Manotti, 29 anni), contaminano la trap con sonorità latine, come raccontano nella videointervista a Federico Vacalebre.
Achille Lauro si è fatto notare già con il primo mixtape «Barabba» (2013), lavoro di culto nell'underground. 
Affiancato dal suo team di Beatmaker tra cui Banf, Frenetik & Orang3, Boss Doms, 3D, Dogslife, si distingue grazie alle nuove sonorità dettate da produttori all'avanguardia e dal suo metodo di scrittura completamente distante e innovativo rispetto ai modi di scrittura più classici. Vanta da subito collaborazioni con tutti gli artisti più affermati nel panorama hip hop romano e italiano fino all'incontro con il celebre artista Marracash e il suo socio Shablo che lo porterà alla firma con il management Roccia Music, con cui pubblica la sua prima raccolta di brani su produzioni inedite «Achille Idol - Immortale», l'ep «Young crazy» e il suo primo album solista «Dio c'è». 
Nell’estate 2016 diventa imprenditore di se stesso, fondando insieme a Dj Pitch8 il collettivo “No Face”, da questo momento trasferisce la sua residenza a Milano. L’11 novembre pubblica «Ragazzi madre», secondo step del suo percorso da solista. Poi arriva la Sony e...
Domenica 17 Dicembre 2017, 22:10 - Ultimo aggiornamento: 17-12-2017 23:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP