Giffoni Experience, Don Joe incontra gli studenti: «Seguite la vostra passione»

di Alessandro Mazzaro

Mattinata all’insegna del dialogo sulla musica, sulla formazione e sulla capacità di coltivare le proprie passioni quella che ha visto protagonista i produttori Don Joe e Yung Snapp, i rapper Vale Lembo e Lele Blade (che insieme formano il gruppo "Le Scimmie") e di il regista Max Castelli nell’ambito dell’evento di orientamento scolastico all’indirizzo quinquennale di produzioni audiovisive organizzato dal Giffoni Experience.

Gli ospiti hanno incontrato gli studenti degli istituti secondari di I grado di Giffoni Valle Piana e Montecorvino Rovella dell’istituto di istruzione superiore Gian Camillo Glorioso.

«Anche noi siamo stati ragazzi, solo che oltre ad andare a scuola e all’università abbiamo coltivato la nostra passione: la musica – ha spiegato Don Joe - avevamo un sogno, ci abbiamo creduto e l’abbiamo portato in alto e lo abbiamo fatto senza fretta. La mia ricerca come produttore, il vero e proprio lavoro di scouting che faccio, parte dalla ricerca tra i giovani come voi, prima appassionandosi all’artista e solo dopo arrivando a lavorare in studio. E anche tra voi spero che ci siano tanti talenti».

Presente anche il Sindaco di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano: «Ringrazio, a nome dell’amministrazione comunale, i docenti e gli studenti presenti per il lavoro svolto con questo prezioso corso di cinematografia. Auguro a tutti gli studenti di raggiungere orizzonti sempre più ampi di quelli che pensate di poter raggiungere, e vi auguro di farlo studiando ma anche cogliendo l’attimo, come oggi, che avete l’occasione di confrontarvi con gli artisti che abbiamo il piacere di avere con noi. Il mio ringraziamento va anche al preside del “Glorioso" Carmine Tavarone, oltre che al Giffoni Experience. Continueremo a lavorare con il direttore Claudio Gubitosi e il presidente Piero Rinaldi sulla formazione, che è il cardine del vostro e nostro futuro».

«Abbiamo voluto fortemente questo corso professionale – ha aggiunto il dirigente scolastico del Gian Camillo Glorioso, Carmine Tavarone - che diventerà alta formazione per Giffoni, da 50 anni città del cinema per i ragazzi. Questa è una giornata fantastica per la musica, e per me la musica rap è apprendimento: oggi vesto anche io i panni dello studente, l’ho ascoltata ma vederla e sentirla in diretta è fondamentale per riuscire a entrare in sintonia con i ragazzi, come diceva il grande compositore Igor Stravinskij, “il battito del cuore è la prima musica della vita”. In questo momento mi sto rendendo conto di essere all’antica rispetto alle domande spontanee che i ragazzi hanno formulato. Questi ragazzi, più che sulla storia e la geografia, sono preparatissimi su un mondo che noi a volte ignoriamo. Bisogna trovare un modo per trasformare queste loro passioni in qualcosa in più, avvicinandoci alla loro realtà e ai loro bisogni».

«La musica ci ha salvati – ha racconta Lele Blade - e la prima cosa che posso dire è che ci porta sempre verso cose nuove, magari anche lontani dalla negatività. Siamo arrivati, dopo anni di lavoro, ad ottenere questo risultato, ne siamo felici e speriamo di fare sempre di più per migliorare. Don Joe ci ha dato la possibilità di arrivare a moltissime persone tramite le sue piattaforme, e gliene siamo grati. Al sud è difficile emergere nel mercato musicale italiano: per noi è stata una vera fortuna e dobbiamo ringraziarlo».
Giovedì 29 Marzo 2018, 17:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP