Diario di una Schiappa 4 in anteprima al Giffoni Film Festival

di Alessandro Mazzaro

Sbarca al Giffoni Film Festival, in anteprima nazionale, "Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa". Il film, tratto dalla serie di libri per ragazzi scritti dall'autore statunitense Jeff Kinney, sarà presentato in cittadella il prossimo 16 luglio, nel corso della 47esima edizione del Giffoni Film Festival. La pellicola, che arriva cinque anni dopo "Diario di una schiappa 3 - Vita da cani" e che il 20 agosto uscirà in tutte le sale italiane, è basata sul nono libro della serie firmata ed è molto attesa dai fan.

La trama - Nel quarto film “Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa!” Greg mette a punto un nuovo piano per liberarsi della sua cattiva fama e ottenere finalmente la notorietà che crede di meritare: girare un video mitico e diffonderlo in rete con l’aiuto del formidabile YouTuber Mac Digby. Greg gli scrive e viene così a sapere che il suo mito si trova all’Expo di Videogiochi. Ma la madre Susan (Alicia Silverstone), decisa a favorire una maggiore unione familiare, da cui è escluso qualunque gadget elettronico, organizza un viaggio in auto per tutta la famiglia, alla volta della casa della bisnonna che sta per festeggiare il 90°compleanno. Sulle prime Greg non vuole saperne del viaggio, ma poi si rende conto che potrebbe invece aiutarlo a raggiungere l’Expo di Videogiochi. Il padre Frank (Tom Everett Scott) è oberato dal lavoro e non sa se il viaggio sia una buona idea. Rodrick (Charlie Wright), fratello di Greg e da sempre suo principale aguzzino, pensa solo al gruppo musicale di cui fa parte e a come spillare soldi ai genitori per riparare il suo furgoncino. Nonostante tutti boccino l’idea, ad eccezione del piccolo Manny (Dylan e Wyatt Walters), Susan riesce a convincere la famiglia a preparare i bagagli, agganciare al loro minivan la vecchia barca di Frank e partire per il lungo viaggio. La gita della famiglia Heffley si trasformerà in un’avventura ambiziosa, esilarante e commovente che ha, a volte, delle conseguenze disastrose.

“Tutto ciò che il pubblico ha amato nei primi tre film è amplificato in questa pazza avventura - afferma Nina Jacobson, una dei produttori -  è un film in cui accade una quantità incredibile di cose folli, in aggiunta ai gabbiani, al maialino e al Signor Barbù. È una grande commedia spassosa”.
Martedì 6 Giugno 2017, 20:03 - Ultimo aggiornamento: 06-06-2017 20:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP