Ornella Muti ricorda il «suo» Troisi: «Meraviglioso, sensibile e sofferente»

ARTICOLI CORRELATI
Dopo sette giorni di cinema tra proiezioni, dibattiti, mostre e workshop con 100 opere in concorso coinvolgendo 300 artisti da tutto il mondo, si è concluso Pulcinella Film Festival di Acerra con il galà di premiazione al Castello dei Conti.
 

Una giornata inaugurata dal momento più atteso della rassegna dedicata alla commedia, quello che ha visto coinvolto la diva Ornella Muti in una masterclass all’Università del Cinema di Acerra. Durante l’incontro con gli studenti ha ricordato Massimo Troisi, con il quale ha condiviso il set del film “Il Viaggio di Capitan Fracassa” di Ettore Scola. «Era un ragazzo meraviglioso, eravamo molto amici – ha dichiarato visibilmente emozionata – era una persona molto sensibile, molto sofferente, sono felice di aver lavorato con lui».

Sul red carpet hanno sfilato anche Leo Gullotta, le madrine di questa edizione Angela e Marianna Fontana, Salvatore Misticone, Gigi Savoia, Massimiliano Rossi, Pasquale Palma, Adriano Pantaleo, Pio Luigi Piscicelli, Nelson e tanti altri. Piacevole siparietto tra Gullotta e Savoia che si sono riabbracciati a 30 anni dal film “Scugnizzi” di Nanni Loy che li vide protagonisti.



Tanto spazio alla musica con le esibizioni musicali e premiazione dei Foja, Eugenio Bennato e Pietra Montecorvino accompagnati dal chitarrista Ernesto Nobili. L’evento, presentato dall’attore Fabrizio Nevola è stato accompagnato dalle note della Civica Banda di Musica di Acerra diretta dal maestro Modestino De Chiara.

La rassegna, diretta artisticamente dal pluripremiato regista e produttore acerrano Giuseppe Alessio Nuzzo e fortemente voluto dal Sindaco Raffaele Lettieri, ha premiato come miglior commedia napoletana il lungometraggio “La parrucchiera” di Stefano Incerti e il cortometraggio “Buffet” di Santa De Santis e Alessandro D’Ambrosi, come miglior commedia italiana il lungometraggio “La mia famiglia a soqquadro” di Max Nardari e il cortometraggio “Once (In my life)” di Franesco Colangelo e come miglior commedia internazionale il lungometraggio “Tulips” di Mike Van Diem e il cortometraggio “The box” di Dusan Kastalic. Il Gran Premio della giuria di qualità sezione lungometraggi internazionali (presidente Arturo Lando, coordinatore scientifico Master Cinema e Televisione del Suor Orsola Benincasa; Gigi Savoia, attore; Francesco Prisco, regista; Sean Astor-Lewis, regista; Alessandro Nelson, compositore) è adanto a “Lovers” di Matteo Vicino e mentre quello della sezione cortometraggi internazionali (presidente Alessandro Grande, regista; Gianluca Di Gennaro, attore; Adriano Aponte, compositore) “2 by 2” di Mark Playne.

Media partner dell’evento Radio Marte, Radio Marte 2 e Canale 21.

Main sponsor Gaetano Paolella pizzeria, Atelier Kelly, Sabatino Maisto fotografo, T&D Angeloni trasporti cinematografici. Premium sponsor Omnia srl, Villa dei Fiori di Acerra, concessionaria Sammarco, Sabox, Zelig Cafè, Ragusa sartoriale, Teatro Italia, Lions Club Acerra, Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel.

 
Lunedì 28 Maggio 2018, 16:44 - Ultimo aggiornamento: 28-05-2018 18:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP