Molestie, Polanski attacca il #MeToo: «È un'isteria collettiva»

Molestie, Polanski attacca il #Me Too: «E' un'isteria collettiva»
«Un'isteria collettiva» e «una totale ipocrisia». Così Roman Polanski ha definito il movimento #MeToo in un'intervista a Newsweek Polska. L'intervista al regista premio Oscar, pubblicata questa settimana, è stata rilasciata pochi giorni prima che l'Academy of Motion Pictures Arts and Sciences decidesse di espellerlo a seguito delle accuse nei suoi confronti di violenza sessuale verso una minore.

In una lettera l'avvocato del regista, Harland Braun, accusa l'Accademia di non aver rispettato né le proprie regole né le leggi della California, perché non ha permesso a Polanski di difendersi: “Non stiamo qui contestando il merito della decisione, ma piuttosto il palese disprezzo da parte dell'istituzione dei suoi stessi standard di condotta, così come le sue violazioni delle procedure richieste dal codice delle corporation californiane”, scrive il legale.
Mercoledì 9 Maggio 2018, 16:11 - Ultimo aggiornamento: 09-05-2018 16:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP