​Jean-Luc Servino, regista vesuviano, trionfa a Los Angeles con il cortometraggio «Zackary»

di Francesco Gravetti

Un ambitissimo riconoscimento internazionale è stato vinto dal regista vesuviano Jean-Luc Servino, premiato al "Culver City Film Festival" di Marina del Rey, Los Angeles, una delle più prestigiose rassegne cinematografiche mondiali di cinema indipendente. Servino si è aggiudicato la vittoria grazie al cortometraggio "Zackary", dedicato a suo padre, battendo la concorrenza di migliaia di pellicole provenienti da tutto il mondo. Protagonisti dello short movie vincitore sono gli attori Michele Mennella e Ciro Troise, nei ruoli rispettivamente di un ragazzo che ha smarrito la propria strada e di un barbone che lo aiuterà a ritrovarla. Alla produzione hanno partecipato l'attrice Bianca Ranieri, Maria Gaia Monsurrò e Francesco Servino nei panni di assistente alla regia. Il Culver City Film Festival rappresenta un'importante ribalta e la sua vittoria è stata un passo fondamentale per l'affermazione di molti filmmaker famosi. Soddisfazione per le città di San Giuseppe Vesuviano, di cui Jean-Luc è originario, e di Terzigno, dove il regista risiede da alcuni anni.
 
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 17:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP