De Caro e Russo insieme sul set
per un atto d’amore per Ischia

Fabio de Caro a Ischia dove girerà La fortezza
di Gennaro Morra

S’intitola “La fortezza” e sarà girato sull’isola d’Ischia tra il 26 e il 30 marzo. È il cortometraggio ideato dall’attore Fabio de Caro e dal regista Stefano Russo, un progetto nato all’indomani della scossa di terremoto che colpì l’isola verde lo scorso 21 agosto e che, oltre a causare la morte di due donne, il ferimento di una quarantina di persone e l’abbandono delle abitazioni danneggiate da parte di 1.800 residenti nel comune di Casamicciola, impaurì i turisti che stavano trascorrendo lì le vacanze estive, provocando una fuga di massa dall’isola. Un danno economico notevole per l’economia ischitana. Perdite per le quali fu chiamata in causa una parte di stampa colpevole di ingigantire il problema, creando panico nella popolazione.
 
Proprio per frenare l’esodo di turisti, nei giorni seguenti il sisma diversi vip presenti sull’isola lanciarono appelli attraverso i social network per rassicurare i vacanzieri e convincerli a non partire. Tra i personaggi dello spettacolo e dello sport in vacanza a Ischia in quel periodo c’era anche Fabio de Caro, che non si trovava lì per caso.
 
L’attore, noto per aver vestito i panni di Malammore nella serie Gomorra e quelli di Gaetano Prisco nella soap opera Un posto al sole, è molto legato a quei luoghi: «Ho fatto la mia prima vacanza a Ischia quando avevo due mesi e ci sono tornato fino all’età di 20 anni – racconta –. Poi ho cominciato a viaggiare, ho preso altre strade e l’ho un po’ abbandonata». Un amore sopito riscoperto di recente in seguito a un grande dolore: «Un anno e mezzo fa ho perso mia moglie prematuramente e sono tornato sull’isola, dove conservo ricordi bellissimi della mia infanzia e adolescenza, per riprendermi da una fase depressiva. E lì ho conosciuto Giorgia, la mia attuale compagna, che mi ha aiutato a rialzarmi, donandomi un pizzico di felicità. E questo ha fatto in modo che il mio attaccamento per l’isola tornasse a essere fortissimo».
 
De Caro era proprio insieme alla compagna la sera del 21 agosto 2017: «Lei a Ischia ha un albergo e nei giorni immediatamente successivi ho visto quella struttura insieme a tante altre svuotarsi inesorabilmente – racconta –. Perciò mi sono detto che dovevo fare qualcosa, compatibilmente alle mie competenze». L’attore ha chiamato l’amico regista Stefano Russo, col quale aveva già collaborato in passato: «Gli ho proposto di girare un corto, perché quelle erano le mie forze economiche – confessa –. Ma non volevo fare un film sul terremoto, sarebbe stato scontato. Volevo raccontare la capacità dell’isola di difendersi dai numerosi attacchi ricevuti nel corso della sua storia».
 
Ecco com’è nato “La fortezza”, cortometraggio scritto da Cristiano Ciccarelli e Stefano Russo, che ne curerà anche la regia, mentre la colona sonora sarà affidata ad Andrea Sannino. «Nel film raccontiamo il rapporto tra un padre, Vito, interpretato da Fabio, e suo figlio Sebastiano di 8 anni, che si incontrano nell’isola dopo un lungo periodo di distacco – spiega Russo –. Con il decisivo supporto della compagna di Vito, Lucia, interpretata dalla bellissima Sonia Aquino, padre e figlio proveranno a ricomporre un legame interrotto anni prima. “La Fortezza” è anche l’occasione per esplorare le bellezze storiche dell’isola, le sue tradizioni folcloristiche e la sua natura più selvaggia».
 
Un progetto a cui autori e interpreti lavoreranno gratuitamente, mentre alla troupe andrà solo un rimborso spese. Un atto d’amore per Ischia per il quale Fabio de Caro ha chiesto il contributo delle istituzioni pubbliche e di soggetti privati attraverso un appello video lanciato in Rete. E la risposta finora è stata positiva: «I primi a sposare concretamente il nostro progetto sono stati il comune di Forio, che ci ha fornito supporto morale e logistico, e l'hotel Villa Sorriso, che ospiterà l’intera troupe per tutta la durata delle riprese – raccontano de Caro e Russo –. Inoltre abbiamo avuto l'indispensabile supporto di Michelangelo Messina, direttore dell'Ischia Film Festival. E siamo in contatto anche con alcuni imprenditori di Napoli che dovrebbero aiutarci. Ma anche se siamo prossimi a iniziare le riprese, l’appello è ancora valido e saremo felici di ricevere ulteriori contributi».
 
Ecco l’appello video pubblicato da Fabio de Caro su Youtube.
 
Lunedì 12 Marzo 2018, 12:53 - Ultimo aggiornamento: 12-03-2018 12:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP