Cinquanta sfumature di rosso trionfa al box office, bene Churchill

Jamie Dornan e Dakota Johnson in
ARTICOLI CORRELATI
di Gloria Satta

Domina il box office "50 sfumatiure di rosso", terzo capitolo della saga erotica ispirata ai romanzi di E. L. James: in un solo week end il film ha incassato 5.897.856 euro. Lo segue "The Post", candidato allì'Oscar e arrivato a 4.241.962. Terza posizion per "Ore 15:17 attacco al treno" (1.205-817), quarta per "maze Runner - La rivelazione" (609.218).
"Sono tornato", la nuova commedia di Luca Miniero sul ritorno di Mussolini, è al quarto posto della top ten con 1.933.154, al sesto c'è "L'uomo sul treno" (403.175).  Si difende in settima posizione il cartoon "I primitivi" (388.068), seguito dal film-fenomeno di Luca Guadagnino, forte delle sue quattro candidature all'Oscar "Chiamami col tuo nome" (2.211.142). Chiudono la classifica "Made in Italy" di Ligabue (2.973.850) e "L'ora più buia", il film su Churchill interpretato da uno straordinario Gary Oldman: con 3.724.640, è la rivelazione della stagione.
Lunedì 12 Febbraio 2018, 09:58 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2018 15:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP