San Lorenzo, ecco come fotografare al meglio le stelle cadenti

0
  • 215
Alla vigilia della notte di San Lorenzo si prepara tutto per ammirare le stelle. Il meteo dovrebbe più o meno essere dalla parte dei speranzosi cacciatori di stelle e lo scopo di tutti sarà sì quello di esprimere il maggior numero possibile di desideri, ma anche fotografare lo spettacolo che offirà il cielo in questa notte. 

A partire dal 10 agosto e in particolare il 12 e il 13, ci saranno le condizioni di visibilità ideali per immortalare le Perseidi, le famose 'Lacrime di San Lorenzo'. Per poter ammirare a pieno lo spettacolo è basilare scegliere posti appartati, lontani da fonti luminose, come montagne, spiagge e campagne. Basilare sarà guardare  in direzione Nord-Est, fino ad individuare la costellazione di Perseo. Nello specifico le scie luminose appaiono in numero maggiore al di sopra del gruppo di stelle da cui prendono il nome, e a poca distanza dalla costellazione di Cassiopea.

Per gli amanti della fotografia la raccomandazione è di tenere d'occhio l'esposizione e il diaframma. Il primo consiste nel lasso di tempo che si concede alla fotocamera per catturare la luce circostante, il secondo serve per cogliere la luminosità. Se si ha solo uno smartphone non bisogna scoraggiarsi, per fare foto degne dei migliori post social basta mettere in modalità notturna e se proprio si vuole la perfezione i filtri di Instagram farenno il resto. 
Giovedì 9 Agosto 2018, 10:57 - Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP