Nudo di Modigliani venduto per 157,2 milioni di dollari: l'opera fu censurata a inizio '900 perché "oscena"

Nudo di Modigliani venduto per 157,2 milioni di dollari: l'opera fu definita oscena
ARTICOLI CORRELATI
Un'opera di Amedeo Modigliani è diventata la più cara mai venduta dalla casa d'aste britannica Sotheby's. «Nu couche (sur le coté gauche)», quadro che raffigura un nudo femminile realizzato nel 1917 dall'artista livornese (1884-1920), è stato venduto ieri sera all'asta da Sotheby's a New York per 157,2 milioni di dollari (tasse incluse).



È stata aggiudicata poco al di sopra della stima record proposta di 150 milioni di dollari. Il capolavoro non ha però infranto il world record di Modigliani stabilito il 9 novembre 2015 a New York da Christiès con un altro nudo femminile sdraiato: «Nu couché» (Nudo disteso con braccia aperte o Nudo rosso) aggiudicato all'epoca per 170,4 milioni a Liu Yiqian, magnate cinese appassionato d'arte e fondatore di due musei privati a Shangai, il Long Museum Pudonfg e il Long Museum West Bund.
 

Il capolavoro venduto per 157,2 milioni di dollari è il più grande dipinto (89,5x146,4 cm) realizzato nella carriera di Modigliani. Fu acquistato dal collezionista che ha deciso di metterlo all'asta nel 2003 per 26,9 milioni di dollari. Il quadro rappresenta l'unico nudo orizzontale di Modigliani a contenere l'intera figura all'interno della tela. Dopo la sua realizzazione, sempre nel 1917, il quadro fu censurato all'esposizione delle 'Galerie Berthe Weill' di Parigi, perchè ritenuto dalle autorità francesi un'opera oscena.
Martedì 15 Maggio 2018, 07:22 - Ultimo aggiornamento: 15-05-2018 12:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP