Perle e diamanti, altro che brioches: all'asta il tesoro di Maria Antonietta

Il film
ARTICOLI CORRELATI
Passò un'intera notte, nel marzo del 1791, nel suo "gabinetto" al Palzzo delle Tuileries, ad avvolgere tutti i suoi dimanti, rubini e perle in panni di raffinato cotone, così racconta la sua dama di compagnia, Madame Campan. La Regina di Francia, Maria Antonietta, sperava così di salvare le sue gioie più preziose che infatti furono inviati a Bruxelles dove regnava la sorella della regina, l'arciduchessa Maria Cristina ed era dimora del conte Mercy Argentau. Nel 1792, la famiglia reale fu imprigionata nella torre del Tempio. Luigi XVI e Maria Antonietta furono ghigliottinati nel 1793, mentre il loro figlio di 10 anni, Luigi XVII, morì in prigionia.  I gioielli? Furono cutoditi dall'imperatore borbone a Vienna e da lì passarono per via dinastica ai  duchi di Parma.
 
 


Ora questo tesoro così carico di storia andrà all'asta da Sotheby's a Ginevra il prossimo 12 novembre.  Il catalogo dei gioielli Borbone Parma propone un vero viaggio nella storia europea, dal regno di Luigi XVI fino alla caduta dell'Impero Austro-Ungarico.
Tra le molte star della collezione spicca uno splendido pendente con diamanti, che sorregge una perla naturale di dimensioni eccezionali, appartenuto a Maria Antonietta, così come un paio di perle naturali a goccia e una collana con ben 119 perle naturali. Discendente da Luigi XIV di Francia e da Papa Paolo III, la famiglia Borbone-Parma è legata da rapporti di stretta parentela con le più importanti famiglie d'Europa, dai Borboni agli Asburgo. I membri di queste dinastie includono i re di Francia e Spagna, gli imperatori d'Austria e i duchi di Parma. Questa eccezionale discendenza è testimoniata nella straordinaria ricchezza e provenienza dei pezzi della collezione - non esposta in pubblico da 200 anni - ed in particolare da un incredibile gruppo di gioielli appartenuti a Maria Antonietta, la regina di Francia anche nota per il suo drammatico epilogo

Daniela Mascetti, vice presidente di Sotheby's Jewellery Europe and Senior International Specialist, spiega: «Questa è una delle più importanti collezioni di gioielli reali mai apparsa sul mercato e tutti quanti i gioielli sono assolutamente permeati di storia. Mai presentato in pubblico, questo straordinario gruppo di gioielli offre una visione avvincente, lunga centinaia di anni, sulle vite dei suoi proprietari. Ciò che colpisce maggiormente è la bellezza intrinseca dei pezzi stessi: le gemme preziose con le quali sono adornati con eccezionale maestria sono straordinarie a tutti gli effetti».
Domenica 24 Giugno 2018, 17:54 - Ultimo aggiornamento: 25-06-2018 17:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP