Inviateci le vostre storie d'amore, risponde Diego De Silva attraverso il suo personaggio: l'avvocato Malinconico

2
  • 35
Tutte le domeniche, sulle pagine del Mattino in edicola, lo scrittore Diego De Silva risponderà alle vostre lettere d'amore. E lo farà in un modo particolare: attraverso il suo personaggio più noto, l'avvocato Malinconico, con un piccolo racconto ispirato alle vostre vicende. Inviateci le vostre storie alla mail fermoposta@ilmattino.it o con un messaggio privato alla nostra pagina Facebook. I vostri casi saranno presto affrontati dall'avvocato Malinconico. 


 
Lunedì 2 Luglio 2018, 20:00 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2018 09:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-07-06 17:41:43
io invece vorrei sapere come sta Mollo Antonino di Massalumbrese mio vecchio compagno di scuola alberghiera allo scraio vicino Vico Equense , noi due entrambi eravamo innamorati dell amore, Lui alto biondo con occhi azzurri da far invidia ad un Gladiatore Greco, io una perla piccola nel mediterraneo, eppure con il passare degli anni ci siamo rincontrati una volta in Svizzera, una volta a Londra ...noi due abbiamo lavorato nello stesso settore ma proseguite strade diverse continenti diversi. . vorrei sapere se sta bene e se e' felice, io non lo dimentichero' mai. e' sempre con me affinche' avro' luce per guardare il cielo, ed il mio cielo ha il colore dei suoi occhi....sempre la tua Miss (Pamela) nome inventato lui sa...
2018-07-05 14:32:20
Questo sarebbe uno scrittore?La gente parla da sempre di amore, amore, un’ invenzione. Le strade sono piene di amori mai raccontati, volendo ce ne sono sempre di migliori, di quelli costruiti ad hoc dall'editoria, dal fannullone. O dal pasticcione. La sofferenza è più intima, non tutti la conoscono, non tutti la provano, non tutti sanno raccontarla dopo averla passata!Le pagine migliori parlano di morte, non d'amore. Chiunque può scrivere d'amore. E' come gli imitatori dei greci. Ma c'è di più. Eppure Pier Paolo e Destouches: Bisognerebbe solo essere il nostro stile. Non la storia che raccontiamo. Molti prendono una storia, la gestiscono come architetti, ci costruiscono una struttura a tavolino. E ripetono uno stile già sondato, simile a milioni di altri stili già diffusi. Il tuo stile invece è solo tuo. Ma a quanto pare in verità "Scrittore" è nel nome un sogno nell'atto un incubo di chi non sa scrivere, costretto a ridicolizzarsi per far cassa! buona vita Diego......

QUICKMAP