Usa, muore suicida William Graham, erede della dinastia del Washington Post: si è sparato come il padre

(Foto dal Daily Mail)
Uno degli eredi della dinastia storica del Washington Post, William Graham è morto suicida. A dare notizia della morte del 69enne avvocato, che è avvenuta una settimana fa, è stato un necrologio pubblicato dal giornale della capitale, che nel 2013 è stato venduto a Jeff Bezos. Graham, che aveva problemi cardiaci secondo quanto ha dichiarato il fratello Donald Graham, si è sparato, proprio come fece nel 1963 il padre Philp, l'editore per 17 anni del Post che era stato acquistato da suo padre, Eugene Meyer, nel 1933. Dopo il suicidio di Philp, fu la moglie Katharine a diventare editore del giornale che con la sua guida divenne una delle principali e più famose testate d'America e del mondo, grazie anche a scoop leggendari come il Watergate ed i Pentagon Papers.

E proprio in questi giorni è uscito negli Stati Uniti «The Post», il film di Steven Spielberg che racconta quella stagione del giornale, ed in particolare la vicenda dalla pubblicazione dei documenti segreti del Pentagono sulla guerra in Vietnam, con Meryl Streep nei panni di Katharine Graham. Avvocato negli anni settanta in un importante studio legale di Washington, Graham poi si era trasferito a Los Angeles dove aveva insegnato diritto alla University of California. Dopo la madre Katharine, erano stato il fratello Don e la nipote Katharine Weymouth a guidare il giornale fino alla vendita al miliardario fondatore di Amazon.
Mercoledì 27 Dicembre 2017, 08:44 - Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre, 14:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP