Gb, si rifiutano di preparare la torta a una coppia gay: la corte suprema gli dà ragione

5
  • 3
Volevano che sulla loro torta nuziale venisse scritto: «Sostieni il matrimonio gay». Ma i titolari di una pasticceria dell'Irlanda del Nord si sono rifiutati di prepararla. Per questo la coppia omosessuale aveva denunciato i pasticceri della Ashers Bakery per presunta «discriminazione». Ma oggi la Corte Suprema britannica gli ha dato ragione.

LEGGI ANCHE Romania, fallisce il referendum che voleva vietare le nozze gay

L'episodio risale al 2014 e ha fatto molto rumore sui media del Regno Unito. Leggendo il dispositivo della sentenza, la presidente della Corte, lady Brenda Hale, ha osservato che i pasticceri sarebbero stati censurabili se avessero negato una qualsiasi torta alla coppia gay o a chiunque altro in ragione dell'orientamento sessuale o politico degli acquirenti. Ma in realtà si sono solo rifiutati di disegnare uno slogan che andava «contro le loro convinzioni» profonde di cristiani osservanti. Convinzioni che hanno diritto ad avere, pena la violazione della libertà di coscienza, ha concluso lady Hale respingendo dunque la denuncia come infondata.


 
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 11:47 - Ultimo aggiornamento: 10-10-2018 11:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-10-11 07:12:02
La tua libertà finisce dove inizia la mia, comunque finalmente i tempi sono cambiati. Rigore , serietà e correttezza sono punti che sino mancati in questi anini allo sbando.
2018-10-10 19:51:51
nel 2018? devo sentire che una giudice bigotta scrive una sentenza così insensata? ma tu vedi se una favoletta (perché sia ben chiaro tutte le religioni sono state inventate per soggiogare i deboli di mente) deve condizionare il buon senso.
2018-10-10 16:04:30
Brv giudici finalmente
2018-10-10 14:48:29
Ognuno la libertà della propria condizione sessuale a questo punto gli etero iniziano a sentire la discriminazione degli omo!Paradossale
2018-10-10 13:09:20
Ogni tanto una notizia sensata!

QUICKMAP