La fuga d'amore del 14enne: salta l'esame di terza media e fa 270 km in bici per correre da lei

La fuga d'amore del 14enne: salta l'esame di terza media e fa 270 km in bici per correre da lei
di Nicola Munaro

PADOVA - Quel mattino del 15 giugno Luca (nome di fantasia, ndr), 14 anni, non ci aveva pensato un attimo. Inforcata la sua bici, non si era fatto vedere alle scuole medie di Selvazzano, nella cintura urbana di Padova, dove lo aspettavano amici e professori per la prova di matematica degli esami di terza media. La personale bussola del quattordicenne infatti puntava dritta a Pontremoli, provincia di Massa Carrara, a più di 270 chilometri di distanza da casa. Perché lì, nelle colline della Lunigiana, c’era la ragazza che lui voleva conoscere a tutti i costi e da cui si era deciso di andare. In bicicletta. Con buona pace della distanza tra la provincia padovana e quella di Massa Carrara.

Una fuga d’amore d’altri tempi che mischia avventura e romanticismo, conditi dall’incoscienza dell’età. Una storia a lieto fine anche perché la fuga solitaria di Luca, votato - come fosse un ciclista - all’impresa in una tappa del Giro d’Italia, non è andata in porto. A una sessantina di chilometri dal traguardo, nell’abitato di Berceto, in provincia di Parma, il novello Romeo ha dovuto fare i conti con la stanchezza, il freddo e la fame. Per quello la sua corsa è finita al alle 23.30 al bar Da Romano di Berceto dove è stato soccorso e contattati i familiari.
Mercoledì 4 Luglio 2018, 16:23 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 14:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP