Amici per la pelle per 60 anni, poi il test Dna rivela che sono fratelli

ARTICOLI CORRELATI
di Anna Guaita

NEW YORK – Erano amici fraterni, ma non sapevano di essere veri e propri fratelli. Questa l’incredibile vicenda di due hawaiani, Alan Robinson e Walter MacFarlane, che hanno appena celebrato sotto l’albero e con il resto delle rispettive famiglie la meravigliosa scoperta.

Alan e Walter avevano una stessa madre, ma Alan era stato dato in adozione. All’età di 11 anni, 60 anni fa, per puro caso, si sono ritrovati entrambi in prima media, fianco a fianco. Appassionati di football, la loro amicizia è andata crescendo sul campo da gioco, tutti e due membri della squadra della scuola. E da allora, sono stati amici per la pelle.



Qualche volta, Alan e Walter scherzavano sul fatto che erano così amici e per di più si assomigliavano: «Potremmo essere fratelli!» dicevano.

Ma solo nell’età adulta hanno cercato di sapere qualcosa di più dei loro genitori. Perché se Alan era stato dato in adozione e non sapeva nulla né della madre né del padre, a sua volta però Walter non sapeva chi fosse suo padre. Così è successo che tutti e due, indipendentemente l’uno dall’altro, si sono rivolti a un famoso sito che aiuta a ricostruire il passato delle famiglie. Il sito AncestryDna infatti raccoglie il dna di chi voglia saperne di più.

Alan ha fatto tutto da solo, mentre MacFarlane si è fatto aiutare dalla figlia Cindy. E quando il dna di Walter MacFarlane ha trovato un “compagno” con identici cromosomi X, Cindy ha notato che il nome del corrispettivo poteva nascondere una persona a loro vicina: “Robi747”.

Per l’appunto, l’amico del padre, Alan Robinson, era noto proprio come “Robi”, e in più era stato pilota di jet 747 per la linea aerea Aloha. E così, Cindy ha chiesto a Walter se anche lui aveva mandato il suo Dna ad Ancestry, e una volta scoperto che Robi era davvero lui, il contatto è avvenuto ed il legame familiare è stato poi confermato anche da altre prove nella vita dei due uomini.

Non è la prima volta che negli Stati Uniti queste banche dati del Dna fanno scoprire parentele dimenticate o a lungo cercate. Proprio su questo sito, abbiamo raccontato di recente anche la vicenda di Philip Osborn e Marilyn Meyers, che si sono ritrovati 50 anni dopo che la sorella era stata data in adozione.

Alan e Walter hanno riunito tutta la famiglia lo scorso sabato e hanno raccontato la vicenda. Entrambi hanno rivelato di essere felicissimi, e hanno detto che ritrovarsi è stato «il miglior regalo di Natale». Progetti per il futuro? I due fratelli, che si levano appena un anno, progettano di viaggiare insieme e invecchiare insieme.
​                                                                                                                                                                                         
Mercoledì 27 Dicembre 2017, 18:48 - Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre, 16:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP