Nuovo presidente per Burberry: è Gerry Murphy, in carica il 12 luglio

di Cristina Cennamo

Cambio al vertice per Burberry, una delle aziende più note nel mondo della moda internazionale.
La label britannica ha nominato infatti Gerry Murphy, attualmente presidente di Tate & Lyle, come suo nuovo presidente, completando così una serie di cambiamenti avvenuti ai vertici della compagnia nell'ultimo anno. 
Murphy, che è anche presidente di Blackstone Group International Partners LLP, assumerà il ruolo dopo la riunione annuale degli azionisti di Burberry che è in programma il 12 luglio e sostituirà Sir John Peace, che dovrà quindi dimettersi dopo 16 anni.

Burberry, famoso per i suoi trench, ha recentemente visto la partenza anche di Christopher Bailey, il designer che lo ha trasformato in un marchio globale e in seguito diventato amministratore delegato, così come l'arrivo l'anno scorso del nuovo amministratore delegato Marco Gobbetti che cerca di rilanciare la crescita delle vendite.
Il suo consiglio di amministrazione ha anche affrontato critiche da parte degli investitori sulla retribuzione dei dirigenti, costringendolo a ridurre gli accordi salariali generali.

«Burberry è un marchio britannico unico che ho ammirato a lungo e non vedo l'ora di lavorare con Marco Gobbetti e il Consiglio tutto per guidare l'azienda nella sua prossima fase di crescita», ha dichiarato Murphy in una nota.
Le aziende di beni di lusso del resto stanno cavalcando un aumento della domanda cinese e da parte degli acquirenti più giovani, appassionati dei marchi di fascia alta, e Gobbetti ha presentato un piano a novembre per portare Burberry in un ulteriore up-market.

La società, tuttavia, ha dichiarato che ci sarebbe stata una crescita, se non nulla, delle entrate e degli utili operativi fino al 2021, anno fino al quale il programma è stato implementato.

Murphy, che si unirà a Burberry come presidente designato il 17 maggio, è stato anche amministratore delegato di Kingfisher e Greencore Group, nonché guida di società come British American Tobacco, Merlin Entertainments e Reckitt Benckiser.

Il Senior Independent Director Jeremy Darroch, che ha guidato il processo per la nomina di un nuovo presidente, ha dichiarato che la consistente società britannica Plc di Murphy e l'esperienza commerciale globale rappresentano in ogni caso un «grande vantaggio» per Burberry.
Sabato 14 Aprile 2018, 13:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP