Il fotografo americano Steven Klein firma la nuova campagna Ray-Ban

di Cristina Cennamo

Il Gruppo Luxottica, leader mondiale nel settore eyewear, si affida ancora una volta all’istinto creativo del rinomato fotografo americano Steven Klein per la seconda di una serie di campagne pubblicitarie dedicate all’iconico brand Ray-Ban.

Composta da quattro scatti e altrettanti eccentrici personaggi che incarnano una diversa icona Ray-Ban, la campagna celebra la forza liberatoria dei viaggi on the road, interpretati come fuga metaforica dalle costrizioni della società moderna.

La narrazione prosegue sul filo inaugurato da Steven Klein nella campagna 2017, che vedeva i protagonisti liberarsi del passato per riconquistare la libertà personale.
 
 

Le nuove immagini rendono omaggio alla lungimiranza di tutte quelle persone che scelgono di inseguire i propri sogni e lanciarsi in un’avventura senza fine per entrare in contatto con il loro vero io.

Lo spirito della campagna è immediato, irrefrenabile e autentico, esattamente come il cambiamento innescato dalla libera espressione di sé.

«Il tema centrale è la libertà, la capacità di lasciarsi andare», spiega Klein. «Nell’epoca caotica in cui viviamo, molti identificano questo concetto proprio con il viaggio. La campagna vuole dimostrare che, indipendentemente dalle difficoltà che la vita ci pone di fronte, possiamo difendere la nostra identità, continuare il nostro percorso e immergerci nel divertimento, nell’ottimismo, nella creatività, nell’amore… chi non aspira a raggiungere la libertà?» Tutti i protagonisti delle immagini indossano un’icona Ray-Ban che rispecchia la loro personalità: The Marshal, Wayfarer Blaze, Aviator Evolve ed Hexagonal.

Oltre agli scatti, la campagna comprende anche un video, quattro clip (una per ciascun soggetto) e vari contenuti digitali che raccontano e approfondiscono l’odissea personale di ogni personaggio.
Venerdì 4 Maggio 2018, 19:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP