Gianni Molaro in passerella con l’alta moda sposa tra moda e integrazione

Gianni Molaro, alta moda sposa,
di Antonella Ambrosio

Moda e integrazione, colori, tessuti,  diventano viatico per trasmettere un messaggio importante, oltre che di grande attualità. Accettare chi è diverso. Il tema sarà il filo conduttore della sfilata firmata da Gianni Molaro, in passerella venerdì 12 ottobre al Cycas (via Lungolago) Bacoli. 

Gli abiti della collezione alta moda sposa, indossati da manequinn di colore e non solo, ma in primis il valore dell’ accoglienza e della solidarietà da sfoggiare come un abito da gran soire. 

La serata, sospesa tra moda, musica e cultura, sarà impreziosita dalla testimonianza del Rev.do don Paul John Opara, Direttore della Fondazione Migrantes, costituita nel 1987 dalla Conferenza Episcopale Italiana quale organismo atto ad assicurare l’assistenza religiosa ai migranti, sia italiani che stranieri. «L’integrazione è un gioco di vita, di cultura, costume e società - ha affermato don Paul John Opara - è completamento, attraverso l’aggiunta di ciò che è mancante oppure può mancare, necessario o serve a migliorare. Integrazione vuol dire anche promozione dei valori culturali diversi e inserimento dell’individuo all’interno di una collettività, attraverso il processo di socializzazione».

Altra guest star della serata sarà Edson D’Alessandro, vincitore dell’edizione 2016 del talent show “Tú sí que vales”, trasmesso da Canale 5. A presentare la sfilata, inizio ore 20.30,  l’esperto di moda e stylist  Giovanni Ciacci.
Martedì 9 Ottobre 2018, 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP