Napoli Pizza Village, cuochi contro la violenza sulle donne

Una pizza margherita raffigurante il volto di una donna e una pizza fritta a forma di cuore per sostenere la lotta contro la violenza sulle donne. Questo il messaggio che Teresa Iorio ed Enrico Porzio, due dei più noti pizzaioli napoletani, hanno voluto lanciare con alcune colleghe durante il Napoli Pizza Village. La realizzazione di due pizze, prodotto per eccellenza della gastronomia napoletana che esprime l'aggregazione a tavola, è stata pensata come simbolo a sostegno della campagna contro il femminicidio, per sensibilizzare l'opinione pubblica in questo difficile momento storico per le donne, sempre più sottoposte a violenza. «La pizza è donna - afferma la criminologa Antonella Formicola, zia di una delle vittime di femminicidio a Napoli poco meno di due anni fa - la pizza si mangia in compagnia con amici, tra fidanzati e celebra da sempre la cultura del popolo napoletano e rappresenta certamente il senso di aggregazione. Un messaggio che spero possa sollecitare la sensibilità di tutti per tentare di debellare questa atrocità sociale che negli ultimi anni vede sempre più la donna vittima».
Giovedì 7 Giugno 2018, 14:52 - Ultimo aggiornamento: 07-06-2018 14:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP