Voleva parcheggiare ma investì anziano: a processo per omicidio

di Nicola Sorrentino

PAGANI. Risponde di omicidio colposo il 50enne paganese A.C. , accusato dalla Procura di Nocera Inferiore per la morte di Antonio Maglio, 74enne avellinese morto il 16 luglio 2015 all'ospedale di Nocera Inferiore, dopo essere stato investito mentre era in sella al suo scooter. Il 50enne imputato guidava lungo via Carlo Tramontano: per raggiungere il margine della corsia opposta di marcia per parcheggiare "presumibilmente" l'auto, ostruì la traiettoria di marcia dello scooter della vittima, causando un impatto frontale che sbalzò l'anziano sul manto stradale. Stando ad una perizia svolta dalle forze dell'ordine, A.C. effettuò una manovra rapida verso la propria sinistra nonostante le condizioni di spazio e visibilità fossero precarie. Al punto da non percepire la presenza dell'Honda SH sul quale viaggiava Antonio Maglio

Il 74enne riportò una lesione al midollo spinale ed una parapesi lungo la parte inferiore del corpo, verso le gambe. Morì il il 16 dello stesso mese, per complicazioni sopraggiunte a causa di un'ulcera e probabilmente, di una conseguenza della terapia farmacologica decisa dall'ospedale. Inizialmente, furono indagati anche sei medici per la sua morte. Poi successivamente scagionati da una perizia disposta dalla stessa Procura. L'uomo sarebbe dovuto andare in Emilia Romagna, in un centro specializzato per la riabilitazione. Per il suo decesso, il 50enne sarà ora processato con l'accusa di omicidio colposo
Martedì 21 Novembre 2017, 13:20 - Ultimo aggiornamento: 21-11-2017 13:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP