Vent'anni, è il più giovane
impiegato comunale
Oggi primo giorno di lavoro

di Angela Trocini

ROCCAPIEMONTE - Potrebbe essere uno dei più giovani dipendenti pubblici italiani. È un ventenne che entrerà in servizio al Comune di Roccapiemonte. Ciro Faiella, infatti, sarà il nuovo messo comunale. Diplomatosi all’Itc “Pucci” a Nocera Inferiore, il giovane ultrà della Rocchese (squadra in cui ha anche militato) ha partecipato ad una procedura di selezione esterna e dopo aver superato le prove di idoneità l’ha spuntata sull’altro candidato risultando primo classificato. Dal centro per l’Impiego di Mercato San Severino, a cui la giunta comunale aveva affidato il compito di indire la selezione pubblica (ex articolo 16 legge 56/87) e di stilare la graduatoria di coloro che avevano i requisiti richiesti, sono state selezionate solo due persone. Nonostante fossero stati in tanti a presentare richiesta, solo in due avevano la qualifica di messo comunale oltre che al diploma. E, così, il giovane sarà assunto a tempo pieno e indeterminato dopo il mese di prova obbligatorio con il ruolo di esecutore (messo comunale categoria B1) addetto alle notifiche degli atti, adempimenti legati alla pubblicazione degli atti all’albo pretorio comunale ed altre mansioni in ambito amministrativo collegate o attinenti con l’utilizzo dei principali programmi informatici. La giunta comunale di Roccapiemonte ha lavorato mesi per arrivare così a tale risultato nell’ambito della programmazione del fabbisogno di personale e con una delibera di settembre scorso sono stati messi a punto tutti gli atti per esperire la procedura di mobilità esterna ex articolo 30 del decreto legislastivo 163/2001 per la copertura di un posto di esecutore, profilo messo comunale, nell’area amministrativa legale dell’ente locale.
Martedì 2 Gennaio 2018, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio, 22:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP