Troppe morti per cancro nell’Agro, chiesta l'istituzione del registro tumori

allarme tumori
di Rossella Liguori

Troppe morti per cancro nell'Agro, negli ultimi dieci giorni si sono contati sette decessi solo a Sarno. Un allarme evidente tra lo sconforto delle comunità. “Si dia subito attuazione alla legge regionale per l’ istituzione del registro tumori”. A parlare è Nik Basile, delegato ai Rapporti con la Chiesa Cattolica e al Dialogo Interreligioso del Dipartimento Diritti Umani di Forza Italia. “E’ necessario affinché si sappia la reale incidenza di patologie oncologiche e le cause dalle quali scaturiscono. La Regione Campania, la Provincia di Salerno, necessitano di azioni tempestive di bonifica e monitoraggio di incidenza, sopravvivenza e mortalità dei pazienti affetti da patologie oncologiche, affinché, si possano valutare rimedi per prevenire altre tragedie familiari. Prima ancora di negoziare sui siti dove dovrebbero essere costruiti termovalorizzatori si pongano in essere misure di prevenzione primaria e seconda. Questa nostra terra sta versando infinite lacrime di dolore. E’ urgente collegare in rete tutti i presidi sanitari e i medici di medicina generale, così da ottenere un costante monitoraggio. Si istituisca un osservatorio per i tumori, nel quale si offra ai pazienti e alle famiglie supporto in tutto il percorso della malattia. E’ inaccettabile che la classe dirigente politica resti sorda alle grida di aiuto dei propri concittadini. L’agro sarnese – nocerino, in poco più di una settimana non smette di versare lacrime di dolore e disperazione”.  
 
Martedì 15 Maggio 2018, 10:42 - Ultimo aggiornamento: 15-05-2018 10:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP