Salerno. Assenteismo al Ruggi
altri 25 avvisi di garanzia

di Viviana De Vita

0
  • 33
Scattano altri 25 avvisi di garanzia nell’ambito della mega inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Rotondo sullo scandalo dell’assenteismo che, come una bufera, nel settembre 2015 travolse l’ospedale cittadino portando a galla un sistema truffaldino nell’utilizzo dei badge. L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato nei giorni scorsi agli indagati, dipendenti dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, accusati tutti di false attestazioni o certificazioni per aver effettuato la timbratura del badge al posto di altri colleghi certificandone così falsamente la loro presenza in azienda.

Si allunga così il numero dei coinvolti nell’ambito di un’inchiesta che sembra davvero allargarsi a macchia d’olio. Il prossimo ottobre nell’aula bunker del carcere di Fuorni, l’unica a poter ospitare un numero di imputati così elevato, davanti ai giudici della terza sezione penale si apriranno i due processi per 68 e 84 imputati. E’ invece alle battute iniziali il procedimento a carico degli altri 13 imputati, i primi ad essere individuati e quelli le cui posizioni risultano più gravate perché le loro assenze sono documentate dagli inquirenti che li hanno fotografati mentre, invece di essere in servizio, si trovavano altrove.
Sabato 15 Luglio 2017, 07:40 - Ultimo aggiornamento: 15-07-2017 08:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP