Ragazzi disabili in canoa ad Agropoli
grazie al progetto Sport is my freedom

di Ernesto Rocco

Ragazzi disabili, provenienti da tre nazioni diverse (Italia, Crocazia e Macedonia) prenderanno parte ad Agropoli all'iniziativa Sport is my freedom. Il progetto, finanziato da Ersasmus +, punta a promuovere l'inclusione sociale e delle pari opportunità, nel segno della consapevolezza dell'importanza dell'attività fisica per favorire la salute attraverso uno sport maggiormente partecipato ed accessibile.

Protagonisti nel comune cilentano otto ragazzi disabili, con quattro accompagnatori (uno italiano), un fotografo ed una traduttrice. I partecipanti di età compresa tra i 16 e i 25 anni nonostante la loro disabilità non avranno problemi a disputare una gara di canoa organizzata dal Circolo Canottieri Agropoli nella suggestiva location del porto turistico della cittadina cilentana.
Venerdì 19 Maggio 2017, 15:24 - Ultimo aggiornamento: 19-05-2017 15:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP