Prefetto sospeso per insulti sessisti:
«Fiducia cieca nella magistratura»

ARTICOLI CORRELATI
1
  • 24
«Per scelta istituzionale ho deciso di non rilasciare dichiarazioni. Nella magistratura ho fiducia cieca anche quando non si condivide ciò che fa. Voi a Vercelli mi avete conosciuto, perciò non devo spiegare nulla». Sono le uniche parole rilasciate dal prefetto di Salerno Salvatore Malfi, sospeso per tre mesi dall'incarico dopo le indagini della Procura di Vercelli che hanno portato ad indagarlo per abuso d'ufficio.

Malfi è rimasto in carica come prefetto a Vercelli dal 2011 al 2016, e avrebbe creato, secondo l'accusa, «un clima di costante terrore e di estrema tensione negli uffici prefettizi, con espressioni ingiuriose, a sfondo sessista, umilianti e denigratorie nei confronti dei suoi collaboratori, utilizzando toni ed atteggiamenti discriminatori e minacciandoli di morte».
Domenica 18 Marzo 2018, 00:23 - Ultimo aggiornamento: 18-03-2018 16:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-18 11:34:03
Fate giornalismo vero, fateci sapere come finisce la storia. Anche, forse, per rispetto al soggetto in questione.

QUICKMAP