Pontida del Sud spostata a ottobre:
«Rinviata per impegni di Salvini»

​Il raduno della Lega in programma a Campagna, in provincia di Salerno, il 29 e 30 settembre è stato rinviato. La nuova data della kermesse - una sorta di "Pontida del Sud", primo grande appuntamento politico del Carroccio nel Mezzogiorno dopo il boom delle ultime elezioni - sarà tra il 15 ottobre e il 7 novembre. «Abbiamo spostato la data - spiega il coordinatore provinciale di Salerno della Lega, Mariano Falcone - anche per renderla compatibile con gli impegni del ministro Salvini, che sarà sicuramente a Campagna. Ci aspettiamo una grossa partecipazione di cittadini: già in queste settimane avevamo avuto adesioni da 40 aziende agroalimentari per esporre i prodotti tipici della Campania. Ci saranno dibattiti sul futuro del territorio anche con altri esponenti del governo, tra cui il sottosegretario al Sud Castiello». Contro la manifestazione era stato lanciato un sito web («Questalegaeunavergogna.it») con un manifesto firmato tra gli altri dagli scrittori Roberto Saviano e Maurizio De Giovanni.

«Matteo Salvini e la Lega scappano dal confronto. Dopo la convocazione della nostra contromanifestazione "Questa Lega è una vergogna", la Pontida del Sud che doveva tenersi a Campagna è stata spostata al mese di novembre. Il Mezzogiorno accogliente batte i razzisti e i meridionali smemorati 1-0. La battaglia continua!». Lo dichiara il comitato Campagna città aperta che ha lanciato il manifesto web contro la due giorni leghista e aveva indetto una contromanifestazione per il 29 e 30 settembre.
Venerdì 21 Settembre 2018, 19:23 - Ultimo aggiornamento: 22 Settembre, 10:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP