Pedinata e arrestata sotto casa,
donna pusher ai domiciliari

I 720 grammi di hashish sequestrati
di Francesco Faenza

Venne pedinata da Campolongo, dove comprò la droga, fin sotto casa, in via Ceffato a Eboli. Immacolata Verderame, 58 anni, venne arrestata con 720 grammi di hashish. Ieri mattina, la pusher è stata processata con rito direttissimo al tribunale di Salerno. Il giudice Cioffi, seconda sezione penale, ha convalidato l’arresto e ha rispedito la spacciatrice agli arresti domiciliari.

Il 10 novembre, su richiesta dell’avvocato Damiano Cardiello, si procederà alla quantificazione della pena secondo il rito del patteggiamento. In aula, ieri mattina, era presente il pm Di Vittorio che non si è opposto alla richiesta della difesa.

La droga comprata da Verderame alla Marina di Campolongo era già divisa in dosi e pronta per essere spacciata. I carabinieri di Eboli (Pirrone e Amoruso) coordinati dal capitano Geminale hanno seguito la spacciatrice passo dopo passo, dalla litoranea fino al centro della città. L’operazione è stata realizzata sabato pomeriggio. Ieri, la convalida dell’arresto. Il 10 novembre, ci sarà la sentenza.
Lunedì 9 Ottobre 2017, 22:00 - Ultimo aggiornamento: 09-10-2017 23:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP