Omicidio Vassallo, indagini finite: termini scaduti, nessun colpevole

ARTICOLI CORRELATI
di Gigi Di Fiore

  • 2075
«Per me resta una ferita aperta, purtroppo dobbiamo chiudere senza aver raccolto quello che speravamo». È amareggiata, Rosa Volpe, procuratore aggiunto a Napoli e per quasi tre anni applicata alle indagini salernitane sull’omicidio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo. È stata lei ad occuparsene sin da quel 5 settembre 2010, quando il corpo senza vita del sindaco venne trovato in una stradina secondaria di Acciaroli non lontano da casa nella sua Audi station wagon grigia crivellato con almeno nove colpi di pistola.

Sette anni e quasi cinque mesi dopo, le lunga indagine sta per concludersi con un nulla di fatto. L’ultima proroga concessa dal gip di Salerno, annunciata con entusiasmo nel giugno scorso dalla presidente della commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, si esaurirà a febbraio.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 17 Gennaio 2018, 22:53 - Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP