Nonna arrestata a Polla per estorsione:
a 83 anni in manette per aver chiesto soldi

di Pasquale Sorrentino

POLLA - Ha chiesto dei soldi a una persona senza alcun motivo e lo ha fatto minacciandola. Per questo motivo una 83enne di Polla dovrà scontare tre anni e mezzo di reclusione. La nonna terribile nel 2007 aveva chiesto i soldi. Dopo le indagini e il processo è stata condannata.

I carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretta dal tenente Davide Acquaviva, hanno arrestato la donna in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dalla Procura. L’anziana sconterà, presso la casa circondariale di Salerno-Fuorni, 3 anni e mezzo di reclusione per estorsione. Sempre i militari valdianesi hanno arrestato una trentatreenne rumena, in quanto dovrà scontare 2 anni e 2 mesi per furto in abitazione.

A Polla, i serrati controlli dei carabinieri hanno portato alla denuncia di un diciannovenne egiziano, sorpreso a spacciare marijuana ad un coetaneo nel centro del paese, mentre i militari del Radiomobile, in un bar di Padula, hanno sorpreso e denunciato un trentatreenne pregiudicato con 8 dosi di eroina, pronte ad essere spacciate.
Durante i controlli alla circolazione stradale, sono stati denunciati un ventiquattrenne ed un trentaduenne per guida in stato di alterazione psicofisica da stupefacenti ed alcool e segnalati 10 giovani per uso personale di sostanze stupefacenti.
Lunedì 20 Marzo 2017, 11:40 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP