Migliaia di click per «She said» dei salernitani Cosmorama

una canzone di denuncia
di Luca Visconti

Integrazione, multiculturalità e accettazione del diverso sono i temi che ricorrono in “She said”, nuovo singolo dei Cosmorama, band emergente del panorama musicale campano.

Il videoclip, girato da Sktrach Fab presso il liceo artistico Sabatini- Menna di Salerno, affronta il controverso tema dell’immigrazione con leggerezza e, attraverso l’arma dell’ironia, prova a sbugiardare i luoghi comuni che accompagnano da sempre il fenomeno.

Nel cast, oltre ai ragazzi migranti delle comunità-alloggio "Approdo Del Re" e "Domus Famiglia Felix" e gli alunni del liceo stesso, compare, nella veste di attore, il ballerino e coreografo Mediaset “Frank Polvere”.

Il brano è stato estratto dall’album “Redemption”, che è stato pubblicato l'11 maggio su tutti i digital store e su supporto fisico, grazie al lavoro di produzione dell’etichetta salernitana PM Records.

“Redemption” è un disco con sonorità elettro-rock, segnato da tematiche di carattere sociale e dall’ aspra critica ai poteri forti, che attraverso una forzata globalizzazione, omologano le scelte di ogni cittadino e dispongono delle risorse dell’intero pianeta e dunque della vita di ciascuno di noi.

La particolarità del gruppo sta nell'utilizzo di due voci, una maschile ed una femminile, che si ispira a band come i Lacuna Coil. 
Martedì 15 Maggio 2018, 11:26 - Ultimo aggiornamento: 15-05-2018 11:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP