Luci d'artista, il piano sicurezza del questore Errico: «Centro storico a senso unico»

di Petronilla Carillo

SALERNO - «Mai e poi mai ragioni di ordine pubblico potranno consentire lo svolgimento di manifestazioni che non garantiscano adeguatamente le misure di safety». Il questore di Salerno, Pasquale Errico, fa suo l’ordine del ministro dell’Interno Marco Minniti contenuto nella circolare emessa per l’organizzazione delle misure di sicurezza dell’evento Luci d’artista. Ripete questa frase più volte, con decisione, ribadendo che il piano di impiego e di evacuazione «è valido e non si cambia». «Soprattutto - dice - non si fanno eccezioni».

Questore, mancano poche ore alla chiusura del primo week end Luci d’artista, banco di prova del piano commissionato dal Comune e approvato dalla questura. Come è andata?
«Alle 19 (di ieri, ndr) solo in villa comunale si sono registrate 9.500 presenze. Le prime due giornate sono andate bene ma attendiamo il ponte dell’Immacolata».
Ci può spiegare in cosa consiste questo piano?
«Lo ha redatto l’ingegnere Gerardo Rizzo per conto del gruppo Atb Consulting, in particolare per la Omnia Service Engineering, vincitrice di una bando di concorso del Comune per un importo di meno di 40mila euro e prevede misure specifiche per ogni singola area interessata dall’evento. In particolare è stato disposto che l’intero centro storico diventi a senso unico. Si entra da via Mercanti, si esce e si entra dalla chiesa dell’Annunziata seguendo un percorso unidirezionale interrotto, di tanto in tanto, da possibili deviazioni che consentono di aggirare il Duomo e reimmettersi poi o di nuovo su via Mercanti o sulle traverse sottostanti, seguendo sempre un percorso definito. La prossima settimana il piano sarà completamente operativo, verranno installati pannelli segnaletici e attivata la filodiffusione. Quindi ai due ingressi vi sarà del personale con i conta persone perché abbiamo stabilito un tetto massimo di presenze, 1,2 persone per metro quadrato. Questo vuol dire, ad esempio, che all’interno della villa comunale non potranno esservi più di novemila persone in contemporanea. Quindi, anche qui gli accessi verranno controllati e non si potrà restare per più di venti minuti. Ovviamente queste misure valgono soprattutto per le visite nei week end e nei festivi».
Si vocifera che alcuni commercianti del centro storico siano un po’ in agitazione per le misure previste dal piano...
«Sono voci circolate ma non ufficiali. Il piano prevede che tutte le aree interessate dall’evento siano sgombere da qualsiasi intralcio. Pertanto se ci sono tavoli e sedie queste sono state tolte. Un punto sul quale non ci sono deroghe per nessuno: dobbiamo garantire il deflusso delle persone e soprattutto l’evacuazione in caso di rischio».
Nel piano ci sono misure antiterrorismo abbastanza forti...
«C’è l’allerta terrorismo, non è una novità. Per questo abbiamo l’aiuto dei cani antiesplosivi oltre che quelli antidroga. Utilizzeremo anche sette metal detector per controllare, a campione, quanti hanno con se zaini o borse particolarmente grandi. Poi ci sono i jersey».
A proposito dei jersey...Si parla di sostituirli con delle fioriere.
«Sì ma le fioriere devono avere la stessa consistenza altrimenti non posso autorizzarle. Non devono essere di abbellimento ma di sicurezza. Questo piano garantisce, su ordine del ministro, prima la safety e poi la security. Un dettaglio che deve essere chiaro a tutti».
Dunque ci saranno anche sistemi di intervento a garanzia della pubblica incolumità?
«Certo come tutti gli anni ambulanze e protezione civile in tutte le zone dove vi è un maggior flusso».
Come avverrà invece la organizzazione dei servizi?
«Abbiamo istituito una cabina di regia presso la sala operativa della questura dove saranno presenti rappresentanti di tutte le forze che sapranno in tempo reale tutto ciò che succede così da poter spostare le proprie pattuglie laddove occorre. Ogni settimana ci sarà un incontro per valutare eventuali problemi che sorgono e adeguare il piano alle esigenze del momento».
Lunedì 13 Novembre 2017, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 12 Novembre, 22:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP