Lirica e concerti al Verdi di Salerno
la Regione investe tre milioni

«La Regione Campania investe tre milioni di euro, senza i quali questo cartellone di eventi non esisterebbe». A dirlo il governatore Vincenzo De Luca nel corso della conferenza di presentazione della stagione Lirica e di Concerti 2017 del Teatro Verdi di Salerno, che si è tenuta a Palazzo di Città, insieme al sindaco Vincenzo Napoli e al direttore artistico, il maestro Daniel Oren.

«È uno sforzo - rimarca il governatore - che facciamo su una linea di valorizzazione dei punti di eccellenza che abbiamo in Campania: per la lirica, ovviamente, Teatro San Carlo e Teatro Verdi, ma che facciamo più in generale su tutti i luoghi simbolo della nostra regione. Quest'anno proponiamo opere davvero splendide che sono in piena continuità con un lavoro fatto da un decennio da Daniel Oren. Riuscire a proporre questo cartellone, nel momento in cui, ad esempio, all'Arena di Verona vanno in difficoltà e vengono commissariati perché non riescono ad andare avanti, è per noi un motivo di grande orgoglio. Abbiamo grandi difficoltà finanziarie ovunque; per mantenere questo cartellone è un miracolo. Basti pensare che la regione Lombardia destina alla Scala poco più di quattro milioni di euro. Per reggere nel futuro dobbiamo puntare molto sui giovani, sulla internazionalizzazione e su forme di collaborazione con altri teatri d'Italia, come stiamo cominciando a fare».

Grande soddisfazione per questo cartellone, anche da parte del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, il quale aggiunge: «Il grande repertorio lirico e di musica classica va in scena a Salerno promettendo grandi emozioni come avviene puntualmente ad ogni rappresentazione. È il frutto di un lavoro straordinario che il Comune di Salerno, in continuità con i grandi traguardi raggiunti con il sindaco Vincenzo De Luca che da presidente della Regione continua ad assicurare il suo indispensabile supporto, porta avanti con grandi sacrifici nella consapevolezza che la mission del Teatro Verdi sia quella di essere punta di diamante e modello ispiratore di una programmazione artistica cittadina sempre all'insegna della qualità. Mi piace sottolineare l'attenzione alle nuove generazioni di giovani con iniziative rivolte a far conoscere la lirica e la musica classica, meraviglioso patrimonio culturale italiano e dell'umanità. Siamo profondamente convinti che la cultura sia un elemento essenziale per l'identità di una comunità».
Lunedì 20 Marzo 2017, 12:57 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 17:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP