Ferito da un amo, recuperato dai pescatori di Palinuro: salvo un falco pellegrino

di Carmela Santi

Si era rifugiato in un anfratto della grotta dei monaci. Emilio Pepoli conosciuto come Bobo, esperto uomo di mare e conoscitore dei fondali di Capo Palinuro, insieme al compagno Raffaele della cooperativa Palinuro Porto, hanno tratto in salvo un falco pellegrino nella zona della Cala Fetente dove nidifica il raro esemplare che nella memoria dei vecchi pescatori veniva indicata come il vero re del promontorio.
 

Il falco è stato soccorso dai due pescatori perché ferito da un amo sotto un'ala si era  rifuguati  in un anfratto per proteggersi dagli attacchi dei gabbiani. In porto è stato affidato alle mani esperte sollecitate dai carabinieri forestali. «Speriamo - sottolineano i due pescatori -  di vederlo presto libero a sovrastare il nostro territorio».
Sabato 12 Agosto 2017, 10:49 - Ultimo aggiornamento: 12-08-2017 11:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP