Entra con un bastone nel pronto soccorso, disarmato dal primario

Eboli- Salvatore Pauciulo, primario del pronto soccorso
di Francesco Faenza

Eboli- Urla parolacce contro medici e infermieri, interviene il primario del pronto soccorso e allontana il paziente maleducato. Ritornato nell'ambulatorio con un bastone, l'uomo violento ha tentato di colpire il dottore Salvatore Pauciulo. Il primario ha schivato la randellata, ha disarmato il paziente esagitato e ha riportato l'ordine in corsia. 
In ospedae, insieme alla guardia giurata, sono intervenuti anche i carabinieri. 

L'episodio è avvenuto venerdì mattina all'ospedale di Eboli.

Pauciulo si è riservato di presentare una denuncia nei prossimi giorni: "per me quel che conta- ha spiegato il primario ai militari- è il rispetto per i medici, per gli infermieri e per chi lavora in ospedale". 
L'uomo con il bastone è un tossicodipendente di Battipaglia. 

Per problemi di astinenza, già nelle notte tra giovedì e venerdì era giunto al pronto soccorso di Eboli a chiedere della morfina. Il paziente è stato rispedito a casa.

Venerdì mattina l'uomo è tornato in ospedale, ha parcheggiato la Fiat Punto nera ed è entrato nel pronto soccorso dove ha urlato e a ingiuriato il personale medico. La scena intollerabile ha scatenato la reazione del primario Pauciulo che ha messo alla porta il paziente scostumato. 

Pochi giorni fa, Pauciulo aveva segnalato ai carabinieri un fascicolo con almeno 10 incidenti falsi. La dinamica raccontata dai feriti era contraddittoria, la mancata richiesta di intervento al 118, la presenza degli avvocati all'esterno del pronto soccorso, hanno spinto il primario a segnalare ai militari le numerose anomalie. 
Porte chiuse al pronto soccorso anche per gli avvocati disonesti e i feriti fasulli che, in questo caso, dovranno rispondere ai carabinieri della tentata truffa.  
 
Sabato 14 Aprile 2018, 13:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP