Salerno, diffamò sul suo blog tre dipendenti comunali: condannato anche in Appello

di Nicola Sorrentino

La Corte d’Appello di Salerno ha confermato la condanna per Alfonso Giorgio, già riconosciuto colpevole in primo grado per diffamazione nei confronti di tre dirigenti comunali del Comune di Pagani, riconoscendogli uno sconto di pena. L’ex esponente di Italia dei Valori è stato condannato a tre mesi di pena rispetto ai cinque del primo grado.

Le persone diffamate erano i dipendenti Lucia Stile, Leonilde Bonaduce e l’ex segretaria comunale Ivana Perongini. Le tre avevano denunciato Giorgio per diffamazione a mezzo blog a causa di alcune lettere anonime riguardanti l’Istituzione “Pagani per tutti”, che contenevano accuse legate al presunto insabbiamento di accertamenti investigativi effettuati nel 2010. In primo grado il Giudice aveva parlato di un «contenuto dei commenti che appare oggettivamente lesivo della reputazione, onorabilità e decoro professionale delle persone coinvolte.

È mancata la continenza - scrisse il giudice - ovvero la serena obiettività richiesta. Il tenore degli articoli è tale da non poter escludere, a priori, prevalente il preconcetto intento denigratorio rispetto a quello puramente informativo il tutto in un contesto narrativo improntato al disprezzo per i protagonisti delle vicende narrate». Le motivazioni della prima decisione saranno aggiornate dopo la concessione delle attenuanti e lo sconto disposto dai giudici della Corte d’Appello di Salerno, dove l’ex esponente Idv Alfonso Giorgio, nel 2013 webmaster del blog, aveva fatto ricorso per difendere la sua posizione
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 13:22 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2017 13:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP