Corruzione da imprenditori: arrestato magistrato già in servizio a Salerno

ARTICOLI CORRELATI
di Leandro Del Gaudio

  • 443
Finisce agli arresti domiciliari il giudice salernitano Mario Pagano, per anni in servizio al tribunale civile di Salerno e  attualmente a Reggio Calabria. Ai domiciliari finisce anche il funzionario giudiziario Nicola Montone, il divieto di dimora per Luigi Angrisani, Riccardo De Falco, Giovanni di Giura e Roberto Leone, obbligo di dimora anche per il consulente fiscale Antonio Piluso.

Secondo il quadro indiziario descritto nell'ordinanza cautelare, Pagano avrebbe «omesso di astenersi» dalle cause in questione «nonostante lo specifico obbligo imposto dalla legge e, prima ancora, adoperandosi perché tali cause venissero assegnate a lui». Il giudice Pagano avrebbe ricevuto una serie di utilità, tra presunti favori e regali, da vari imprenditori in cambio di un possibile favoritismo durante le cause. Agli atti il riferimento a regali in termini di elettrodomestici e un orologio di valore. L'inchiesta è coordinata dai pm napoletani Carrano e Frongillo, sotto il coordinamento dell’aggiunto D’Avino. 
Lunedì 11 Dicembre 2017, 11:52 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 12:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP