Chiede soldi e poi sfascia il bar
Magrebino finisce in cella

SALERNO - Aveva chiesto soldi minacciando il proprietario del bar, Al suo diniego gli ha sfasciato il locale. Un marocchino di 41 anni è stato così arrestato dalla polizia giunta immediatamente sul posto.

E' accaudto alle 23 circa di domenica, gli agenti della sezione volanti, sono intervenuti presso un bar ubicato a Lungomare Trieste, all’altezza di Piazza della Concordia, dove era stata segnalata la presenza di una persona che stava danneggiando gli interni dell'esercizio commerciale.

L'immediato intervento delle volanti ha consentito di fermare il magrebino e di sottrarlo all'ira di alcuni presenti.

Dagli immediati accertamenti si è appurato che la persona, poi arrestata, si era presentata nel locale avanzando una richiesta di denaro, non ottenendoli aveva iniziato a danneggiare gli interni del bar, ingaggiando una colluttazione con un dipendente nel tentativo di portare via la cassa contenente denaro contante.

L’extracomunitario, in arresto per tentata rapina e danneggiamento, è stato posto a disposizione dell'autorità giudiziaria competente per il  rito per direttissima.
Lunedì 20 Marzo 2017, 20:15 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP