Carnevale ambientalista a Battipaglia:
carri allegorici e cori contro lo Stir

ARTICOLI CORRELATI
di Marco Di Bello

BATTIPAGLIA - Ghostbusters, Tex Willer, Emoji e No Stir. La tradizionale sfilata di carnevale a Battipaglia ha visto, fra i carri allegorici che hanno sfilato per le strade cittadine, anche la presenza del comitato di protesta “Battipaglia dice NO”.

Sin dal primo mattino, i carri hanno iniziato a sfilare lungo via Roma, per poi andare in direzione via Mazzini e, quindi, proprio al centro della città. Migliaia di persone hanno affollato il corteo, con i bambini mascherati che lanciavano i coriandoli. A guidare il corteo, oltre gli organizzatori fra cui lo storico organizzatore, Gianluca Falcone, anche il sindaco di Battipaglia, Cecilia Francese. La prima cittadina, come consuetudine, si è lasciata andare alla gioia della manifestazione ballando insieme ai cittadini.
 
 

Tra i carri allegorici che hanno sfilato, provenienti da diverse parti della provincia di Salerno, c’erano quelli dedicati ai Ghostbusters, a Tex Willer, al Moulin Rouge e persino agli Emoji. In ultimo, anche un carro dedicato alla battaglia ambientalista che Battipaglia conduce ormai da mesi. I manifestanti del comitato “Battipaglia dice NO”, che si battono affinché non venga realizzato l’impianto di compostaggio presso lo Stir cittadino. A bordo di un’apecar, imbardata con sacchetti dell’immondizia e immagini del governatore Vincenzo De Luca e del vice governatore Fulvio Bonavitacola, i manifestanti hanno sfilato a chiudere il corteo
Domenica 11 Febbraio 2018, 15:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP